Rimedi all’acido lattico e crampi

23 marzo 2017 | Pubblicato in: rimedi naturali |
rosmarino_inst:hi

La vita, se le dai fiducia e un po’ di spago, ti porta altrove, dove mai avresti immaginato di trovarti. Su un campo da rugby, per esempio.

Tanto divertimento, ma altrettante regole e strategie di gioco, che presuppongono una allenata preparazione atletica. Ci vuole fiato, insomma.

Sollecitazioni muscolari e articolari. Un trionfo di acido lattico e, ahimè, qualche crampo.

E’ indubbio che una buona alimentazione sostenga e potenzi la performance sportiva.

Certamente servono zuccheri che danno energia, proteine che ristrutturano fibre e tessuti stressati dall’impegno fisico, sali minerali e vitamine per reintegrare quelli persi in allenamento.

Ma come smaltire velocemente l’inondazione di acido lattico o risolvere un crampo improvviso ?

L’acido lattico è una sostanza tossica, prodotta da intensa sollecitazione muscolare, che ostacola il movimento spontaneo della muscolatura interessata, perché lo rende doloroso.

Il rimedio è un bagno caldo, con sale e rosmarino: il calore dell’acqua provoca una vasodilatazione della circolazione e una maggiore irrorazione sanguigna, aumentando così gli scambi cellulari e favorendo l’eliminazione delle tossine. Il sale facilita ulteriormente gli scambi di membrana e quindi aiuta a smaltire le tossine circolanti, mentre il rosmarino esercita un’azione rilassante sulla muscolatura indolenzita.

Evitare di conseguenza bagni freddi, che provocano vasocostrizione della circolazione profonda e periferica e impediscono la rapida eliminazione dell’acido lattico. Utili, invece, dopo il bagno caldo.

E quando nel bel mezzo dell’attività sportiva il movimento si blocca, abbiamo a che fare con un crampo muscolare. Il muscolo si contrae improvvisamente e involontariamente, e la parte interessata si irrigidisce. Può essere causato dalla scarsa irrorazione sanguigna, o da insufficiente potassio o calcio nel sangue, o dall’accumulo di acido lattico.

E’ sufficiente intervenire mettendo un briciolo di sale fino marino o un granello di sale grosso marino sotto la lingua, per ristabilire nell’organismo l’equilibrio degli elettroliti, ovvero delle sostanze conduttrici di elettricità.

 




SCRIVI IL TUO COMMENTO:

Headline

RICETTE PER RESTARE IN FORMA

risottoalpomodoro-inst:val Risotto al pomodoro: nutriente ma leggero
crocchette di melanzane-inst:val Crocchette di melanzane: ricetta sfiziosa
pesce panato-inst:val Pesce panato: la ricetta che piace a chi il pesce non piace
fruttadrink_inst:hud “Gatorade” di frutta fresca
risoaicarciofi-inst:val Riso ai carciofi: sapore inconfondibile
pesto-inst:val Pesto: variante per chi non sopporta l’aglio
melacaramellata-inst:val Mela caramellata: ricetta che concilia il sonno
pettotacchinopompelmo-inst:val Petto di tacchino al pompelmo: piace anche ai bambini
nocciole-inst:he Crema di nocciole, irresistibile
yogurt:casa-inst:val Yogurt fatto in casa: ricetta sana e facile

 

RIMEDI NATURALI

impacco_olio_limone_miele_inst:lud Capelli di bellezza con olio limone e miele
frullato-banana-limone-acqua Frullato di banana, limone e acqua prima dell’attività sportiva
arancia-limone-pompelmo-ist:val Arancia, limone, pompelmo vs raffreddore
acetoacquasale-inst:val Acqua e limone, aceto e sale risolvono il mal di gola
acetovinobianco_inst:lud Aceto di vino bianco, multiuso
limonefette-inst:val Limone contro il singhiozzo
patatecrude-inst:val Patata cruda per le palbebre gonfie
paneburrosalmone-inst:hud Pane, burro e salmone per la memoria
minestrinaaglio-inst:val Minestrina all’aglio per l’influenza
vinbrulè-inst:val- Vin brulè per il raffreddore