Tè con parmigiano, una strana ma sorprendente combinazione

2 febbraio 2017 | Pubblicato in: diario |
Té_Parmigiano-inst:jun

“Colpita e affondata” dall’influenza che prende allo stomaco e all’intestino. Erano anni che non mi sentivo così debilitata.

Non una linea di febbre, né un cenno di raffreddore. Solo un terribile senso di nausea, una morsa allo stomaco e forti dolori addominali.

Dissenteria irrefrenabile, fino allo stremo delle forze. E mi chiedo, come può un corpo riuscire ad eliminare una tale quantità di liquidi senza introdurne degli altri.

Completamente disidrata. Ma a causa della nausea l’impossibilità di bere, se non piccoli sorsi.

Sono riuscita a spizzicare qualcosa di secco, per non indebolirmi ulteriormente.

Un qualche virus si è annidato nell’organismo e in poche ore lo ha piegato.

La mia resistenza ai farmaci prolunga, inevitabilmente, il decorso d’ogni malattia. Ma io sono per i rimedi naturali, per quanto possibile.

Al dunque, ho sorseggiato Coca Cola per contrastare l’insopportabile nausea e, a più riprese, è stata infallibile.

Per frenare l’intestino, miglior intervento sarebbe stato il tè con parmigiano, ma solo pensarla una bevanda mi nauseava.

Ho provveduto con del riso bollito, asciutto, condito con olio extravergine d’oliva, limone e parmigiano reggiano. Una buona associazione! Il riso ha proprietà assorbenti sull’intestino; l’olio extravergine d’oliva, ricco di vitamina E, ha un’azione lenitiva e rivitalizzante sulla mucosa intestinale; il limone è disinfettante oltre alla proprietà antibatterica e antivirale. Il parmigiano reggiano è coagulante e contribuisce a reintegrare i sali minerali persi con le scariche.

Il tè con parmigiano, strana combinazione eppure dal sapore gradevole, benché si possa presumere il contrario.

Il tè, prodotto da foglie, non è altro che un brodo vegetale. Contiene tannino che è un potente astringente e coagulante delle feci. La teobromina agisce sul sistema nervoso e lo sostiene; i sali minerali presenti nelle foglie sono rimineralizzanti.

Il parmigiano reggiano è nutriente, per le sue proteine, i grassi e i sali minerali; e, per gli enzimi contenuti nel caglio naturale con cui è prodotto, agisce potentemente sulle funzioni intestinali.

Il formaggio nel tè forma la flocculazione, ovvero fusione in fiocchi, in cui sono presenti tutti i sali minerali che reintegrano quelli persi con le scariche. Si ricrea così una eubiosi intestinale, e cioè una sana flora batterica intestinale, in sede della disbiosi sopravvenuta.




SCRIVI IL TUO COMMENTO:

Headline

RICETTE PER RESTARE IN FORMA

risoerbe-inst:val- Riso alle erbe: ricetta delicata agli aromi naturali
carciofitrifolati-inst:val- Carciofi trifolati: cottura veloce, consistenza appetitosa
estratto_inst:lud Estratto di frutta e verdura fresca, concentrato di vitamine e sali minerali
pomodoriconriso-inst:val+ Pomodori con riso: ricetta estiva
bucatiniamatriciana-inst:val Bucatini all’amatriciana: ricetta elaborata ma non complicata
fruttadrink_inst:hud “Gatorade” di frutta fresca
gateaupatate-inst:val Gateau di patate: ricetta nutriente, saporita e facile
yogurt:casa-inst:val Yogurt fatto in casa: ricetta sana e facile
melacaramellata-inst:val Mela caramellata: ricetta che concilia il sonno
crostataintegrale Crostata (integrale) con marmellata di frutta

 

RIMEDI NATURALI

Nocidelsapone-inst:hud Noci del sapone, detergente naturale
limonefette-inst:val Limone contro il singhiozzo
10-rimedi-naturali-acne-mestruazioni-anemia-astenia 10 rimedi efficaci e naturali per 10 disturbi comuni
acetoacquasale-inst:val Acqua e limone, aceto e sale risolvono il mal di gola
rosmarino_inst:hi Rimedi all’acido lattico e crampi
minestrinaaglio-inst:val Minestrina all’aglio per l’influenza
limone-inst:val Un limone al giorno, una buona abitudine
vinbrulè-inst:val- Vin brulè per il raffreddore
paneburrosalmone-inst:hud Pane, burro e salmone per la memoria
cipollafette-inst:val Cipolla cruda sulla puntura d’insetto